Faso – Prandi. Un nodo gordiano alla municipale di Sassuolo?

La vicenda Faso è nota a tutti: l'(ex) comandante della polizia municipale, riniviato a giudizio per vicende di qualche anno fa dalla pm Musti, è stato messo in panchina fino a data da definire dal sindaco di Sassuolo Pistoni.

Già qualche giorno fà avevamo scritto dei malumori in municipio per questa vicenda e del grande senso del dovere del neo comandante Rossana Prandi che accettava un ruolo non troppo definito in termini di compiti e responsabilità.

La delibera di giunta di questi giorni, tenta di fare chiarezza, ma ci riesce fino ad un certo punto. Vediamo.

Si scrive tra l’altro che Faso rimane dirigente del settore V , cioè : Polizia Amministrativa e Diritti Animali, Presidio Centro Storico, Ufficio Informazioni e Ufficio Sanzioni ad eccezione delle funzioni di Comandante della Polizia Municipale. affidate alla Dr.ssa Prandi. Ma cosa fa un comandante della municipale? sempre la delibera ci aiuta elencando dettagliatamente i compiti dell’uno e dell’altra. In particolare  al comandante attuale vengono assegnati 16 compiti precisi mentra faso ne rimangano in capo 22. Alla Prandi spetta l’organizzazione dei turni, ma a Faso rimane in carico la valutazione del personale (naturalmente in collaborazione col comandante…) . Alla prima spetta la gestione ordinaria del personale mentra a Faso la gestione straordinaria (sempre con la collaborazione) . La Prandi cura i rapporti con le altre istituzioni, in primis Carabinieri e Polizia mentre a Faso viene riservato il compito di mantenere rapporti con gli amministratori. A Faso spetta la contrattazione collettiva, la definizione degli obbiettivi di area, gli acquisti, l’individuazione del responsabile del procedimento, le ordinanze di circolazione stradale e via dicendo. Insomma un bel groviglio… da cui la giunta si salva con un pastorale auspicio di collaborazione e reciproco rispetto… Ultimo ma non ultimo, non si fa cenno ad un eventuale adeguamento economico a favore della Dr.ssa Prandi.

E’ chiaro che questa sovrapposizione di ruoli spaventa un po’ anche il sindaco, ma non si è voluto risolvere questi nodo gordiano con un bel taglio netto, come la tradizione vorrebbe… l’impressione è che la vicenda sia solo all’inizio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...