Solo due cose in più sui Fioranesi e gli spettacoli

Siamo molto contenti, sia chiaro, che il nostro articolo abbia promosso uno scambio di così tante opinioni e addirittura contribuito a ispirare iniziative e sinergie come pare di vedere in queste ore.

Riteniamo sia evidente che l’intento, sia del titolo che di alcune immagini descritte, come quella dei fioranesi spiaggiati sul divano, fosse in qualche modo provocatorio. Tutto il resto invece è vero e ci teniamo a ribadirlo a chi ha provato, sempre a giudicare dai commenti, a semplificare un’equazione che semplice non è.

A Fiorano hanno floppato sia star internazionali che nazionali che locali; che fosse inverno, estate o primavera; che fossero spettacoli colti o popolari; usando la radio, i volantini, i manifesti, i programmi, i social.

Non c’è categoria che tenga purtroppo e quindi il rebus è più complicato di quanto alcuni lo facciano.

Unico punto che ci sembra possa contribuire a una svolta: fare massa critica e lavorare davvero diversamente sulla comunicazione.

Chi non è d’accordo nel fare i massimi complimenti ai promotori di tutte queste iniziative che si sono sbattuti per offrire il loro meglio, scatenandosi anche con locandine, volantini, social?

Ma qui è evidente che non basta ed è qui l’unico punto su cui un’amministrazione comunale che si ritrova una simile ricchezza di artisti e creativi dovrebbe rendersi presente.

Facciamo una pura ipotesi fra tante possibili: fra tutte le iniziative citate, quella che mostra più la corda, a detta di tantissimi, è la più vecchia, il Maggio Fioranese (come del resto le manifestazioni omologhe nel resto del comprensorio). Perchè non cambiare la formula e approfittando di tutti questi soggetti impegnati nell’offrire qualcosa a Fiorano, creare una sorta di “Primavera fioranese” in cui a turno si animi il centro per tutto il periodo e magari anche per la prima parte dell’estate? Che a Fiorano ci sia qualcosa nel week end a quel punto diventerebbe una certezza, non un’ipotesi: Niente più bisogno di cercare l’evento su facebook, basterà andare e guardare…

E far sapere il tutto magari con un giornalino comunale (esiste?) che esca in anticipo con l’intero programma, con pieghevoli o libretti, con pubblicità sui giornali e con tutti gli altri canali che la mezza dozzina di promoter che vivono e lavorano a Fiorano saprebbero benissimo adottare in modo organico e costruttivo, avendone i mezzi.

Grazie ancora a tutti i Fioranesi che hanno sentito l’orgoglio di reagire e confrontarsi su questo tema.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...