Casa Serena, un familiare ci scrive.

sassuolo1f-casa-serenaRiceviamo e volentieri pubblichiamo:

Cara Redazione della Bretella,

Ho la (s)fortuna di avere la mamma a Casa Serena e ti scrivo per raccontarti come viviamo noi questi momenti e come siamo trattati un po’ da tutti: Gulliver, Comune, Asl. Pochi giorni fa, i parenti sono stati convocati oggi per domani,  per raccontarci le importanti novità che ci attendevano dal 1 di ottobre 2016. E’ stata una riunione certamente frequentata, più di cinquanta parenti si sono trovati una quindicina di persone dall’altra parte del tavolo:

rappresentanti di Gulliver ad ogni livello, il comune con il vicesindaco e l’assessore, Unione dei comuni (tu sai cos’è vero?), due dottoresse per l’Asl  e altri che non ho capito chi fossero. Ci hanno raccontato cose incredibili: che il servizio non sarebbe cambiato, ma anzi migliorato; che il Comune avrebbe fatto importanti interventi già quest’anno, in particolare il rifacimento della centrale termica (….). Che avrebbe mantenuto il controllo.  Che si sarebbero aumentate le rette di un 1 euro al giorno , ma sempre a livello delle altre strutture della provincia…

Dopo pochi giorni siamo costretti a subire tutto questo: con gli ospiti obbligati in una struttura non riscaldata, (non c’erano più di 15 gradi durante il giorno…) E io mi sono chiesta: ma di quelle 15 persone dietro al tavolo oggi chi c’è a spiegarci la situazione ? Nessuno naturalmente, tutti al caldo dei loro uffici mentre noi continuiamo a vivere la sofferenza per essere stati costretti ad “abbandonare” i nostri parenti in una struttura del terzo mondo (con tutto il rispetto per il terzo mondo…) .

E’ chiaro che da oggi chi può cerca soluzioni alternative per i propri cari, ma è giusto tollerare tutta questa disattenzione? Dobbiamo sempre subire inermi tutto quel che succede? Penso di no ma purtroppo non so bene cosa fare e forse, sbagliando, mi accontento di sfogarmi scrivendoti questo post.

Chiudo con due domande che rivolgo a questo esercito di funzionari : Se fosse successo qualche disgrazia di chi sarebbe stata la responsabilità?  O in fondo anche la morte è un fatto naturale? Visto che per almeno due giorni il servizio è stato posso aspettarmi uno sconto sulla prossima retta di 100 €?

Dico questo con amarezza, perchè l’impressione finale con cui sono uscita da quella riunione è stata che il tema della serata fosse stato il denaro, non certo gli anziani…

Una famigliare di Casa Serena

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...