Dai ragazzi ammettiamolo, in via Legnago proprio non funziona…

Parliamoci chiaro. Chi scrive ha sostenuto non più di un mese fa la legittimità della sperimentazione in via Legnago (qui l’articolo); ho anche sostenuto che gli assenti cronici hanno torto e che i cittadini che chiedono una modifica hanno il diritto di vederla studiare e provare, come è accaduto per questa, presentata con incontri, cartine, slides a platee mezze vuote.

D’altra parte un collega su queste stesse pagine (qui) ha invece sostenuto il contrario e cioè che il deficit comunicativo c’è stato e che una modifica così rilevante andava comunque presentata facendo qualche sforzo in più a categorie sensibili quali per esempio i commercianti.

Alla fine chi ha ragione e chi torto sulle modalità ormai conta poco perchè la sperimentazione è in corso.

E c’è una novità: non funziona proprio. Dai, ammettiamolo, ammettetelo, amminsitratori sassolesi.

O meglio, funziona per ventidue ore al giorno ma nelle altre due cala l’inferno sulla terra, ancora di più quando nelle giornate di maltempo l’uso dell’auto si moltiplica.

Chi scrive si è preso la briga di monitorare la situazione per qualche giorno: nelle ore di entrata e uscita da scuola (il momento peggiore) e in misura più ridotta nel periodo di uscita dal lavoro serale, la circolazione è di fatto impossibile o estremamente rallentata; i livelli di emissioni da scarichi, per chi avesse la sventura di scendere dall’auto, sono insostenibili.

La sperimentazione doveva servire perchè venissero ricercati percorsi alternativi spontanei da parte degli automobilisti. Peccato che i percorsi alternativi siano ancora meno concepibili di via Legnago. Per sfuggire all’imbottigliamento Legnago-Venezia-Indipendenza-Bologna-Palestro, le vie alternative sono: svoltare in via Preschiera poi via Magenta e rientrare in via Legnago direzione centro, cioè fare lo slalom nel quartiere insomma; fare inversione in via Palestro e utilizzare la stradina di servizio degli autotrasportatori fino alla rotonda e alla circonvallazione (peraltro bloccata anche lei).

Non c’è sfogo, non c’è alternativa, solo un lungo serpentone di macchine fino all’Ancora.

Non va. Amministratori, proviamo allargare i marciapiedi, a inserire qualche posto auto a bordo strada come in via Venezia, insomma qualcosa di alternativo come dissuasore di velocità? E’ stato giusto provare, ma non funziona.

legna2

Annunci

One thought on “Dai ragazzi ammettiamolo, in via Legnago proprio non funziona…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...