I bambini di Chernobyl: un incontro a Formigine

Sono passati 30 anni, ma gli effetti del disastro nucleare di Chernobyl si fanno ancora sentire, specialmente sui bambini.

È questo il tema che fa capo all’Associazione Chernobyl, che dal 1996 si occupa di ospitare bambini provenienti dalle zone contaminate nelle famiglie dei comuni di Maranello, Fiorano e Formigine, al fine di consentire loro di trascorrere un po’ di tempo lontano dalle radioattività ancora presente nei territori dove vivono, ed è anche il tema di cui si parlerà nella serata a ingresso libero organizzata per sabato 29 ottobre all’Auditorium Spira Mirabilis (via Pagani, 25) alle ore 20,45. Durante l’incontro, Patrizia Fortunati, scrittrice ed essa stessa coinvolta nel progetto di accoglienza, presenterà il suo libro “Marmellata di prugne”, un romanzo ispirato alla sua esperienza, di cui Roberta Biagiarelli, attrice e autrice teatrale, leggerà alcuni estratti. A seguito verrà proiettato il film documentario “Nascono i fiori”, che approfondisce il rapporto di collaborazione e solidarietà tra Italia e Bielorussia, con l’introduzione del regista Mauro Bartoli. Il film è stato proiettato lo scorso 19 settembre alla Camera dei Deputati alla presenza della Presidente Laura Boldrini in occasiione proprio del trentesimo anniversario di Chernobyl. A condurre l’incontro sarà Matteo Pagliani, Presidente dell’Associazione Culturale le Graffette. Info: http://www.assochernobyl.it

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...