Gruppo Concorde, finalmente firmato il contratto integrativo.

Manifestazione per lo sciopero generale della CGILLunedì 28 novembre è stato firmato il contratto integrativo dell’importante gruppo Ceramico Concorde, dopo mesi di tensione,  16 ore di scioperi, lo sconcerto dei lavoratori dei diversi stabilimenti, che nella stragrande maggioranza condividevano la proposta del maggio scorso, finalmente anche la stessa Cgil ha firmato l’integrativo in un primo tempo così osteggiato. Senza nessuna aggiunta significativa naturalmente.

La vicenda lascia un po’ perplessi tutti: i vertici aziendali finiti sui giornali e dipinti come poco attenti alle richieste dei lavoratori, gli altri sindacati, che avevano già sottoscritto l’accordo e proprio per questo hanno dovuto subire le accuse dei rappresentanti della CGIL, e c’è da augurarsi la stessa CGIL modenese che dovrà giocoforza misurarsi con la realtà, abbandonare la politica militante (vedi il No al referendum) e tornare a fare gli interessi dei lavoratori. A proposito quanto saranno costate ai lavoratori quelle 16 ore di sciopero?

L’industria ceramica rappresenta perfettamente l’industria 4.0,   la conessione tra sistemi fisici e digitali, maggiore flessibilità produttiva, migliore qualità e competitività, da qui forse bisognerà partire per costruire nuove relazioni industriali 4.0 garantendo una diversa composizione retributiva e una maggiore partecipazione alla vita d’azienda.

E ill rinnovo del contratto nazionale è alle porte… vedremo se saprà cogliere queste sfide

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...