Via Legnago, dopo l’appello di Venturelli le reazioni

Dopo la conferma che via Legnago resterà così come è stata modificata dall’amministrazione, dopo il comunicato con cui il consigliere Pd Gino Venturelli si tira uori dalla decisione appellandosi al sindaco perchè torni sui suoi passi, si scatenano le reazioni sul web e su facebook in particolare.

Claudia Severi, Forza Italia, coglie la palla al balzo, sottolineando la scelta di Venturelli. ”

“Anche lui, nell’interesse della città e a dispetto di una difesa ad oltranza di posizioni assunte, riconosce l’assurdità di questa scelta”.

Camilla Nizzoli dei Sassolesi posta direttamente la registrazione della risposta con cui il vicesindaco Mimma savigni nel consiglio comunale pre-natalizio spiegava le scelte del Comune.

Per la maggioranza, dopo che l’amministrazione si era già espressa, parla Renzo catucci, consigliere Pd che contesta la posizione in difformità di Venturelli: “La chiusura di Via Legnago, diventata suo malgrado un arteria principale verso il centro , è stata decisa per provare a rimediare ad una stortura della viabilità in quella zona, dove è presente un plesso scolastico e dove , negli anni, si é intensificato notevolmente il traffico automobilistico, considerando sopratutto che siamo di fronte ad una zona per lo più residenziale.
L’amministrazione è uscita con un nota, per me correttamente, chiarendo come la chiusura al traffico abbia comportato notevoli benefici in termini ambientali, di riduzione del traffico e di sostenibilità, sopratutto in relazione alla situazione iniziale.
Per questo motivo io non penso che sia stato un fallimento, come affermato da un consigliere della mia stessa maggioranza, ma la sperimentazione di un diverso sistema di accesso al centro, che sia più sostenibile e meno impattante ecologicamente.
Ora quando si sperimenta si può incappare in qualche imperfezione, e l’amministrazione ha dimostrato la volontà di rimettere mano a quanto proposto, cercando di venire incontro alle esigenze di tutti”.

Va detto che anche in risposta a questi e altri commenti di esponenti politici, non si leva in pratica nessuna voce favorevole nè alla scelta iniziale di chiusura di via Legnago, nè alle ventilate correzioni su tempistiche dei semafori, allargamento delle corsie, fasce orarie.

“Il traffico e l’inquinamento – dice la maggioranza dei partecipanti al dibattito – si sono solo spostati di cinquanta metri”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...