Presentato il progetto della Campogalliano- Sassuolo: un sorriso per la stampa please….

IMG_5123.JPGGiornata bella e intensa quella di oggi, apparentemente storica, nei fatti ancora molto interlocutoria per quel che riguarda l’opera ma  interessante perchè è stata la startup delle prossime elezioni politiche dell’autunno 2017 . C’erano tutti a garantire la perfetta riuscita di questa prima politica: C’erano gli amministratori, belli nelle loro fasce tricolori e giustamente più interessati ai loro problemi di bilancio che all’evento in sè; c’era la politica, ma proprio tutta quella che conta, passata e futura…; c’era il mondo imprenditoriale locale e quello interessato alla realizzazione dell’opera, c’erano i contestatori: dai grillini agli articoli uno. C’era la grandeur di uno splendido palazzo ducale, location fortemente voluta dal sindaco di Sassuolo.

Ma andiamo con ordine.

IL PROGETTO. L’ing Costa (direttore tecnico di autobrennero e membro autorevole della direzione nazionale del PD) ha illustrato nel dettaglio il progetto definitivo offerto dall’ATI vittoriosa, (Autobrennero, Pizzarotti e Coseam)  mettendo in particolare risalto gli studi e gli interventi di salvaguardia ambientale previsti nell’opera: su tutti la galleria del colombarone, 4 kilometri di barriere antirumore, un analisi acustica di prim’ordine e una serie di attenzioni operative a garanzia del massimo sforzo possibile in termini di tutela dell’ecosistema attuale. Il progetto prevede un collegamento all’autoporto di Marzaglia, il collegamento con la tangenziale di Modena e la mini bretellina per Rubiera e alcuni caselli di pedaggio.

18839073_10211264559242280_5629695699047759092_n

I TEMPI. Il giorno sarebbe storico perchè in questi giorni si è concluso l’iter burocratico romano con la firma dell’accordo interministeriale e secondo il ministro di culto reggiano Graziano del Rio entro maggio 2018 si potranno avviare i lavori…. Che dire ? Vogliamo essere ottimisti?  sarebbe un grande risultato se a maggio 2018 l’opera fosse cantierabile. Tutto questo comunque senza tener conto di alcuni problemi!

I PROBLEMI. Basta ascoltare i diversi relatori per rendersi conto che ce ne sono ancora tanti e complessi. Il più grosso è sulle previsioni di pedaggio del tratto autostradale,  da progetto sono previsti, ma Modena non li vuole per mille motivi, il problema è che senza pedaggio l’opera non sta in piedi e l’autobrennero non avendo ancora modificato il suo nome in Avis, non ha nessuna intenzione di realizzare la bretella senza pedaggio e lo ribadisce ad ogni incontro riservato.

Ci sono anche problemi più gestibili, ma con costi non previsti abbastanza rilevanti, che riguardano in particolare Sassuolo. La bretella sfocia sulla pedemontana in un tratto ad una sola corsia per cui è evidente il caos che succederebbe a Sassuolo se l’opera venisse completata senza l’adeguato rifacimento di quel tratto di pedemontana che va dal ponte nuovo sul secchia allo stabilimento della Kerakoll. Il Sindaco Pistoni lo ha ribadito per ben due volte… (a proposito complimenti al Sindaco che è riuscito a diventare il vero ed unico padrone di casa di una iniziativa regionale). Nessuno ha risposto, ma credo sia difficile far finta di non aver sentito e di non aver capito, speriamo di avere quanto prima una risposta…

pis

Infine problemi politici a dismisura: il Pd formiginese non la vuole, il Pd provinciale abbozza,  sperando in un suo affossamento definitivo, nel pd sassolese ci sono voci contrastanti abbastanza forti,  al Sindaco di Modena Muzzarelli interessa che l’opera arrivi a Marzaglia che garantisca il collegamento con la Modena- Sassuolo e che risolva i problemi di Rubiera.

Ed è chiaro che la visione di Muzza è l’unica che garantisce l’equilibrio finanziario richiesto dalla brennero ed è l’unica oggi concretamente e velocemente realizzabile. Da Marzaglia a Sassuolo sono tutti problemi degli amministratori sassolesi e di quegli imprenditori che ancora sperano nel progetto, per cui francamente e con rispetto parlando ci sembra una squadra poco in grado di sostenere un impegno così grosso.

 

18813559_1270214659714725_242443582126637656_n

I CONTESTATORI.  Molto vistosi ma pochi i contestatori: in fila indiana, al riparo da un sole molto capriccioso e con cartelli simpatici. Un mix fra grillini, borghesi di sinistra ex ex ex che sperano di raccogliere molti voti cavalcando questa protesta in vista delle prossime elezioni, vedremo cosa riusciranno a fare .

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...