Momento storico in consiglio comunale a Sassuolo: si apre la discussione su Sgp, nessuno interviene

Dell’ultimo consiglio comunale, di cui si è parlato molto per l’abbandono dell’aula da parte di un bel numero di consiglieri prima delle 23, quando era in programma un odg sulla sicurezza (altri i motivi dell’abbandono rispetto alla presunta ora tarda che tarda non era, ma ne riparleremo) avrebbe dovuto colpire invece un’altra cosa.

E’ stato presentato il bilancio semestrale di Sgp, Sassuolo Gestioni Patrimoniali, società del Comune in concordato di continuità dopo aver sfiorato il crack nel 2014. Un bilancio positivo, in utile non fittizio, con indicatori importanti soprattutto per quanto riguarda il saldo dei creditori a breve termine, quelli che avrebbero potuto far saltare la società e il Comune e che invece sono stati quasi tutti pagati. Restano comunque quasi 80 milioni di debiti, specialmente con le banche, in maggioranza mutui a breve termine ma non solo.

Su Sgp, dalla sua nascita nel 2005 ma soprattutto dal 2009 in poi, quando è passata nelle mani dell’amministrazione di centro-destra, il consiglio comunale è stato chiamato a discutere non meno di 500 (cinquecento) volte. Questo sommando atti dovuti come i bilanci o le informative sul concordato, ma anche interrogazioni, ordini del giorno, documenti di ogni genere. Impossibile quantificare quanti articoli di giornale siano stati scritti sulla società. Non meno di mille comunque. Più che arduo aggiungere le sedute di Commissione dedicate al tema: migliaia.

Non era mai successo ed è capitato per la prima volta l’altra sera in consiglio comunale che nessuno intervenisse su Sgp. E invece è successo. Dopo la presentazione del bilancio semestrale e la richiesta del presidente del consiglio, “è aperta la discussione, ci sono interventi?”… niente, neanche un vagito.

Sono rimasti zitti i consiglieri di maggioranza: stufi di ricordare che Sgp è stata salvata in due anni di fatiche immani dell’amministrazione e stridore di denti dei contribuenti sassolesi? O distratti da altre questioni interne al partito e dai punti successivi  che avrebbero poi decretato la fine della seduta?

Sono rimasti zitti gli ex amministratori di centro-destra, quelli rimasti: che ne è stato della cantilena su “Sgp che deve camminare con le proprie gambe” ripetuta fino allo sfinimento in questi anni? E delle allusioni al bilancio contabile ma non realistico che non erano mai mancate? E i riferimenti all’inchiesta Intoccabili?

Sono rimasti zitti i consiglieri del Movimento 5 stelle. Va bene non c’erano: sarebbe curioso andare a vedere le presenze dei consiglieri 5 Stelle in consiglio nell’ultimo anno. E’ probabile che si riscontrerebbe la sorpresa di unb drastico aumento delle assenze in aula.

Dopo tanto tempo Sgp diventa un normale tema di consiglio comunale; uno dei tanti bilanci di cui vengono letti i numeri, su cui qualcuno ascolta e altri sonnecchiano. Merito di una giunta che ha riportato la normalità o colpa di una giunta che ha di fatto addormentato la politica e svuotato di significato un consiuglio comunale che si riunisce sempre meno e con sempre meno da dire?

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...