Le ultime elezioni scavano la terra sotto i piedi di Pistoni, in consiglio e alle prossime amministrative

Di solito si dice che le elezioni nazionali non hanno troppa influenza su quelle amministrative. Ed è anche vero che al nuovo voto per il sindaco di Sassuolo manca un anno abbondante e tante cose possono cambiare. Ma stavolta è difficile che un voto certamente epocale, non porti effettivamente qualche scossone anche nell’assonnata politica sassolese.

Nella quale Claudio Pistoni ha finora compiuto due miracoli: il risanamento dei conti e la narcotizzazione di un ambiente prima litigiosissimo, al limite del contatto fisico. Una volta andare in consiglio comunale a Sassuolo significava attendersi sorprese sicure e sedute fiume che finivano alle 2 di notte. Adesso si finisce raramente oltre il limite della mezzanotte e gli interventi sono più che altro di prassi. La situazione è così sonnolenta che perfino una guerriera come Camilla Nizzoli si è stufata e ha lasciato lo scranno.

Adesso però il voto delle politiche ha cambiato tutto. Perchè mentre Pistoni addormentava tutti per portare avanti il suo programma (non senza risultati) la situazione della sinistra, l’avanzata dei 5 stelle e delle destre, gli erodevano la terra sotto i piedi. Terra che ormai comincia a mancare: manca in consiglio comunale dove dopo le dimissioni dal partito di Catucci e Rossi (e quelle dell’assessore Sonia Pistoni) sono arrivate anche quelle di Zanoli; non è impossibile che anche Francesca Alessandri faccia lo stesso passo, avendo condiviso molto dell’impostazione di Zanoli. Conti alla mano, Pistoni ha un voto di margine, quello del consigliere Gino Venturelli, il più dissidente di tutti secondo la segreteria del suo partito anche se alla conta dei fatti è forse il più fedele e presente. Non si tratta però di un’alzata di mano scontata e quindi la possibilità di finire sotto su qualche questione di principio è concreta.

Poco male in fondo, manca un anno, chi è che mette in difficoltà la giunta per anticipare lo scioglimento di qualche mese?

Il fatto è che la situazione è strutturale: a sinistra Pistoni, se vorrà ricandidarsi, dovrà fare i conti con un partito eroso dall’interno, da cui con buona probabilità uscirà un nutrito gruppo di sinistra capitanato da Sonia Pistoni ( possibile candidata alternativa  alla carica di sindaco).

Dall’altra parte per le prospettive del sindaco attuale, va anche peggio: le ultime elezioni hanno riportato la destra ai numeri, da incubo per il Pd, che avevano decretato il tracollo della sinistra alle precedenti amministrative:. La candidata di centrodestra all’uninominale, Benedetta Fiorini ha superato di netto un ex ministro Pd, Claudio De Vincenti. Anche se da quella parte, con una Lega forte, individuare un candidato sindaco non sarà semplice (stavolta Menani non si farà convincere su un tavolino del Bar Carani a farsi da parte per il bene della destra), per l’eventuale ricandidato Pistoni c’è da aver paura.

E allora? Come ha tentato senza successo di fare Matteo Renzi, dovrà fare anche Pistoni, cercando di prendere dai voti di centro, sia destra che sinistra, magari alla testa di una lista civica, se il nome del Pd sarà ancora compromesso come oggi. Centro che comunque si sta muovendo: Giorgio Barbieri non ha intenzione di farsi da parte; Claudio Corrado sembra pronto a partecipare a un progetto di centro-destra con un candidato forte (il presidente di un importante club cittadino). Un progetto possibile, se Pistoni partirà per tempo, potrebbe essere riunire in un quadro comune per il futuro della città, non solo la parte del Pd più centrista, che ancora sarebbe disposta a seguirlo, ma anche chi non crede nell’estrema destra e punta più sui progetti che sull’ideologia politica (Corrado e Barbieri in questo senso sono due esempi calzanti).

Non abbiamo fatto ovviamente riferimento ai 5 stelle che possono, come anche altrove, sparigliare tutto il discorso. Specie se da una parte e dall’altra non arriveranno candidature forti e gruppi coesi ma si persevererà nella frammentazione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...